Uncategorized

Pressione alta e caldo: ecco come è meglio comportarsi

Posted On
Posted By Admin

Con l’ondata di caldo intenso che sta colpendo buona parte del Vecchio Continente nel corso degli ultimi giorni, uno dei principali pericoli è rappresentata dalla pressione alta. L’afa e le alte temperature rappresentano un vero e proprio rischio per chi soffre già normalmente di tale disturbo.

Di conseguenza, diventa ancora più importante prestare la massima attenzione all’attività di prevenzione: modificare lo stile di vita è il primo passo per evitare di dover passare guai peggiori per colpa della pressione arteriosa alta.

Insomma, rischiare la propria vita per colpa del caldo non va bene: si tratta di un azzardo che non si può accettare. Anche per tutti coloro che del gioco d’azzardo hanno fatto una professione, come ad esempio i giocatori di poker. Date un’occhiata alla guida a tutti i bonus ed a tutte le promozioni offerte dai casino online: in questo modo potrete cominciare a scommettere in tutta sicurezza, creando un conto di gioco solo sulla piattaforma più adatta alle vostre esigenze.

Pressione alta e fattori di rischio cardiovascolare

Uno dei tra i più importanti e pericolosi fattori di rischio cardiovascolare è proprio la pressione alta. Tutti coloro che soffrono di questa problema, in estate sono ancora più in pericolo. In modo particolare è durante le ore notturne che la pressione ha la tendenza ad aumentare notevolmente.

Quindi, la soluzione migliore è quella di mettere in atto alcuni pratici accorgimenti che permettono di affrontare questo gran caldo senza alcun rischio. La prima cosa da fare è quella di cercare di proteggere la qualità del sonno, evitando di tenere l’aria condizionata accesa per troppe ore, sia di notte che nel corso della giornata.

Se il caldo diventa veramente insopportabile come negli ultimi giorni, stando a quanto riferito dagli esperti di Humanitas, l’impianto dell’aria condizionata dovrebbe essere impostato ad una temperatura pari a 26 gradi. Spostando l’attenzione alle vacanze: anche la montagna va bene, a patto che non si superino i 1500 metri di quota.

Alimentazione e abbigliamento

Nel caso in cui, invece, la vostra scelta ricada su una località marittima, allora la cosa migliore da fare è quella di non trascorrere troppe ore a diretto contatto con i raggi del sole, in modo particolare durante i momenti più caldi della giornata, soprattutto dopo pranzo.

Fondamentale anche prestare la massima attenzione all’alimentazione: uno degli accorgimenti più diffusi in opera di prevenzione rispetto alla pressione alta è sicuramente quello di diminuire l’utilizzo del sale in cucina. Non sapete come rendere più saporiti i piatti durante la stagione estiva? Potete cominciare a prendere in considerazione l’uso delle spezie, come ad esempio l’origano. Fare attività sportiva è importante, così come si consiglia anche di puntare su abiti molto leggeri, soprattutto in cotone, stando lontani da quelle in fibra sintetica.

Related Post

leave a Comment