Sport

Gli eSports in Europa: trend e potenzialità

Posted On
Posted By Admin

Europa e sport virtuali

 

Gli eSports sono una tendenza che sta prendendo il mondo dei videogiochi e del gaming.

 

Questo grazie ai grandi eventi trasmessi ogni giorno su piattaforme streaming come Twitch e Youtube, ma non solo grazie all’interesse dei bookmakers che hanno trovato negli eSports una risorsa importante.

 

Con lo sbarco di 22bet in Italia, anche nel nostro paese è possibile scommettere sui giochi virtuali competitivi e vedendo il numero di palinsesti, c’è da chiedersi dove arriveranno tra qualche anno.

 

Soprattutto in Europa, dove gli sport elettronici stanno diventando sempre più popolari. Sebbene sia difficile definire esattamente quando gli eSports si sono affermati come forma di intrattenimento, è possibile identificare alcuni eventi chiave nel corso degli anni.

 

Per esempio, la finale del torneo di Dota 2 The International è stata trasmessa su YouTube con una visualizzazione globale di oltre 25 milioni di utenti unici. 

 

Un’altra grande svolta per gli eSport è stato il riconoscimento da parte della federazione internazionale dello sport (FIS) nel 2017, che ha legittimato la disciplina come sport olimpico nello sci nordico.

 

Il mercato degli eSports in Europa

 

Il mercato europeo degli eSport è una frazione del mercato globale: nel 2019 ha generato entrate per 300 milioni di euro e ha raccolto 630 milioni di euro di capitale (secondo Crunchbase). 

 

Si prevede che le entrate cresceranno fino a 670 milioni di euro nel 2023.

 

Il numero di giocatori e team di eSports in Europa è in crescita, con oltre 10 milioni di giocatori attivi (dati IAB Europe). 

 

La maggior parte dei videogiochi più popolari su console sono presenti anche nell’esperienza multiplayer online delle competizioni competitive, tra cui Fortnite, League of Legends, Dota 2 e Overwatch.

 

L’interesse per gli eSports è soprattutto a livello mondiale: i ritorni pubblicitari provenienti da questo settore sono stimati in 1,9 miliardi di dollari nel 2022.

 

  • Sponsorizzazione: $ 584,1 milioni 
  • Diritti multimediali: $ 163,3 milioni 
  • Commissioni dell’editore: $ 108,9 milioni
  • Merce e biglietti: $ 52,5 milioni
  • Digitale: $ 21,5 milioni 
  • Streaming: 19,9 milioni di dollari

 

Perché gli Esport sono un’opportunità

 

Il mercato degli eSports sta crescendo a ritmo sostenuto, con un aumento dei ricavi di circa il 25% all’anno. 

 

Si prevede che il settore crescerà fino a 1,5 miliardi di dollari entro il 2020, con un pubblico globale di oltre 300 milioni di persone.

 

Anche il numero di organizzazioni ed eventi che organizzano competizioni di eSports sta crescendo rapidamente. 

 

Solo in Europa, nel 2022 ci sono stati più di 300 eventi, il doppio rispetto al 2021. Si prevede che questa tendenza continui con la maturazione del settore e l’attrazione di maggiori investimenti da parte di venture capitalist e altri investitori.

 

Gli eSports sono qui per restare. Stanno crescendo rapidamente in termini di popolarità, audience e generazione di ricavi, e sono già più grandi di alcune leghe sportive tradizionali.

 

Opportunità di lavoro nel mondo degli eSports

 

Gli esports possono essere una grande opportunità di lavoro per molti. Le figure lavorative che ruotano intorno agli esports sono varie e pagate molto bene.

 

Quando si parla di mondo dei videogiochi, i nomi più noti sono quelli dei giocatori professionisti. 

 

Ma dietro queste star c’è un’intera industria che ruota attorno alle competizioni e alle reti televisive dedicate a questo settore.

 

In Italia, purtroppo, non esiste ancora una legge che regola gli sport elettronici o gli esports come tali. 

 

Questa situazione rende più difficile la vita della maggior parte della gente che cerca un impiego in questo campo.

 

Related Post

leave a Comment