Samsung Galaxy S5: l’ultra-smartphone

Samsung Galaxy S5

Galaxy S5

Da qualche anno a questa parte, Apple e Samsung stanno battagliando senza esclusione di colpi (tecnologici ed in sede legale) per la supremazia nel mondo degli smartphone. Inevitabilmente, infatti, qualsiasi azienda produca in questo settore, deve confrontarsi con i modelli che ciclicamente la casa di Cupertino e la sudcoreana Samsung propongono sul mercato e che assurgono oggi a veri e propri status simbol.

Uscito ad inizio 2014, il Galaxy S5 si proponeva di alzare ulteriormente l’asticella tecnologica che aveva già raggiunto ottimi standard sia con Note 3 che con Galaxy S4 e date le notizie positive anche in termini commerciali ricevute proprio da quest’ultimo modello, suo predecessore, Samsung decide di cambiare poco a livello estetico. Aumentano le dimensioni del telefono (142 x 72.5 x 8.1 mm) e lo schermo (5.1 pollici) ma il design resta praticamente lo stesso, nonostante il retro che si caratterizza per un design “cerottato” che ha fatto molto parlare di sè. Moltissime ed innovative le funzioni introdotte con il Galaxy S5.

Innanzitutto la resistenza all’acqua, che gli permette di resistere mezz’ora in un metro d’acqua, la presenza di uno schermo Super Amoled con ultradefinizione (432ppi) e fotocamera da 16 megapixel con possibilità di registrare video a 4K, inoltre, la presenza del sensore di impronte digitali, importante per lo sblocco/blocco del telefono e per difendere tutti i dati sensibili. Altra funzione che reputiamo interessante, riguarda la possibilità di attivare la modalità di ultra risparmio della batteria, che disabiliterà i processi principali e, complice una visualizzazione in bianco e nero, permetterà alla batteria di durare ore, nonostante il dispositivo sia scarico. Insomma, potrebbe salvarvi la vita.

In definitiva, con il Samsung Galaxy S5 ricondizionato, possiamo dire di trovarci dinanzi un prodotto molto valido che cambia poco esteticamente rispetto il predecessore ma che introduce novità sostanziali sotto il profilo tecnologico nei confronti delle quali tutte i produttori di smartphone dovranno necessariamente rapportarsi anche nel 2015.