Quello dei Droni è un mercato destinato a crescere

Il mercato dei droni

Drone

Stando ai più recenti rapporti sul mercato dei droni in Italia, sarebbero almeno 100 le aziende impegnate in questo settore e sarebbero almeno 40 le scuole autorizzate dall’ENAC per l’apprendimento del pilotaggio di un Aeromobile a Pilotaggio Remoto. Nonostante le normative ENAC prevedano sempre più regolamentazioni e restrizioni, il mercato non ne ha risentito neanche minimamente, infatti le vendita sono alle stelle ed i droni sembrano essere l’oggetto del desiderio di moltissimi italiani. E’ ovviamente complice anche l’abbassamento dei costi di produzione e di vendita che ci hanno permesso di vedere sul mercato droni dai prezzi economici, adatti per un budget basso (dai 50 ai 150 euro). Anche per questa ragione i droni sono uno dei regali più voluti sotto l’albero di Natale, stando sempre alle più recenti statistiche da parte dei venditori del settore.

Il mercato

Parlando anche delle fenomenali innovazioni che i droni possono portare nel mondo delle spedizioni, possiamo affermare che questi dispositivi sono destinati a dominare praticamente ogni settore dell’industria e dei servizi. Stando ad un rapporto, i droni poranno valere decine di miliardi di dollari nei prossimi anni ed i loro campi d’impiego possono sono praticamente infiniti, a partire dagli usi militari sino ad arrivare a quelli di soccorso nelle zone più povere del mondo o di intervento in caso di epidemie!

La regolamentazione

Se da un lato il mercato è in uno stato di fermento lo è anche il mondo della regolamentazione e le normative parlano chiaro! L’ente per l’aviazione civile è stato molto chiaro, qualsiasi tipologia di drone è sottoposta a rigide regole da osservare attentamente per non incorrere in sanzioni o provvedimenti. In tal senso la regolamentazione, che può essere approfondita nell’articolo dedicato su Dday, non prevede il possesso del patentino solamente per i droni considerati aeromodelli, cioè droni più economici e sicuramente non utilizzati per scopi professionali. Al contrario, i droni più grandi, a partire dagli esacotteri, vanno utilizzati con il patentino e in presenza di un pilota maggiorenne.

Curiosità

Nonostante i droni normali possano arrivare anche fino a 2 chilometri di altezza (essendo il telecomando il solo limite tecnico) secondo la regolamentazione dell’ENAC è possibile far volare un drone solo fino a 150 metri di altezza, se lo si vuole pilotare più in alto è necessario il suo utilizzo in spazi autorizzati al volo, proprio come un aeroporto. Inoltre un’altra curiosità è costituita dall’assicurazione, infatti i droni, proprio come qualsiasi mezzo, devono essere provvisti di assicurazione, anche se  rimanendo a 300 metri di estensione e 150 metri di altezza se ne può fare a meno.