I Giovani attratti sempre di più dai Simulatori di Guida

simulatore di guidaBen lontani dall’essere un semplice fenomeno videoludico del momento, i simulatori di guida adattati secondo le diverse specifiche tecniche ad un veicolo, in particolare auto sportiva, moto da cross, fino agli aerei caccia, sono un fenomeno particolarmente apprezzato dai giovani e giovanissimi. A dimostrazione di questo successo è il numero sempre crescente di titoli dedicati all’apprendimento dei principi base, intermedi ed avanzati della guida, ovviamente in un ambiente quanto più corrispondente alle reali condizioni in cui si potrebbero trovare su un veicolo vero e proprio.

La possibilità di accedere velocemente, e con costo relativamente ridotto, all’opportunità di guidare per ore il proprio mezzo preferito, affinando la propria tecnica sempre più, rende i simulatori di guida uno strumento indispensabile per avere a che fare con situazioni reali come ad esempio condizioni climatiche in continuo mutamento, altri conducenti in gara, e generalmente tutte le variabili che condizionano la riuscita di una buona corsa, spesso apprendendo anche i principi base della scuola guida comodamente seduti al proprio volante.

E’ stato inoltre dimostrato come i simulatori di guida realistici (multi-schermo e con ampia panoramica sul percorso) riescano con facilità ad allenare i riflessi del giovane; oltre oceano, precisamente negli Stati Uniti, dove l’utilizzo di questi strumenti è più massiccio e più all’avanguardia, è stato inoltre dimostrato come i ragazzi incorrano in molti meno incidenti stradali annuali, essendo abituati ad affrontare situazioni critiche e pericolose attraverso dispositivi di guida simulata a media-alta velocità.

I giovani tendono inoltre ad avere idee chiare sul tipo di simulatore adatto a loro, spesso reperibile in forma di MMORPG (ovvero Massive Multiplayer Online Role-Playing Game, in cui si compete con altri guidatori virtuali, ma “in carne ed ossa”) come iRacing, che ha ottenuto dalla critica ottimi pareri ed è ritenuto uno dei migliori per tornare in forma dopo una lunga inattività su pista. Il mondo del motorsport entertainment permette inoltre di testare automobili in assetto da Formula 1, il tutto con schermi curvi e proiettori con grafica Full HD, che nei casi più evoluti può toccare le cristalline definizioni dei 4K.

Del tutto naturale, quindi, che i giovani più attenti ai nuovi ritrovati dell’industria tecnologica e videoludica siano molto attratti da questa opportunità, che permette di trasformare la competizione in una sana occasione per l’apprendimento di una guida precisa e sicura, utile anche in diverse situazioni della loro vita reale di aspiranti corridori o semplici conducenti.