Come pulire il Pino: Pulire mobili e porte di Pino

Mobili di PinoLa pulizia del pino è diversa dalla pulizia degli altri tipi di legno. Leggete i nostri utili suggerimenti e consigli per la pulizia dei mobili e delle porte in legno di pino.

Punti chiave:

  1. Determinate il tipo di pino che avete prima di scegliere il metodo di pulizia.
  2. Pulite le perdite non appena si verificano.
  3. Riapplicate la vernice dopo aver rimosso le macchie.

I mobili in pino possono portare una calda e incantevole atmosfera nella vostra casa, motivo per cui questo è conveniente, il legno di conifera sostenibile è spesso utilizzato per comune falegnameria domestica, come porte e finestre. Ma come si pulisce il pino, di modo che mantenga il caldo e delicato colore? Continuate a leggere per trovare consigli su come pulire i mobili in pino.

Il pino è un materiale traspirante, un dettaglio importante quando si tratta di sapere come pulire mobili in legno di pino. Si espande o si contrae a seconda delle diverse temperature ed è assorbente se non verniciato, il che significa che si può facilmente macchiare con l’acqua, se non si sa come pulire il pino correttamente.

Prima di iniziare, assicuratevi di indossare indumenti protettivi per evitare che la pelle e i vestiti vengano danneggiati durante la pulizia e seguite le istruzioni sulle etichette di tutti i prodotti che si utilizzano.

Per lavori più impegnativi si consiglia sempre di rivolgersi ad un’impresa di pulizie (a Torino o Milano) specializzata nella pulizia delle superfici in legno.

Come pulire le porte di pino

Il pino è spesso utilizzato per le porte e i pensili della cucina, che possono essere coperti velocemente da ditate sporche. Se le porte di pino sono verniciate, è necessario:

  • Usare un panno umido, non bagnato, insieme a un comune detergente per pulire i mobili in legno verniciato o pavimenti in parquet e strofinare delicatamente le macchie superficiali.
  • Carteggiare e riverniciare eventuali aree che presentano macchie difficili, come l’inchiostro indelebile.

Se le porte di pino sono cerate, è necessario:

  • Strofinare un filo di lana su tutta la superficie, seguendo la venatura, per rimuovere le macchie difficili.
  • Quindi applicare la cera d’api in base alle istruzioni del prodotto per ripristinare la finitura.

Se le porte di pino sono oliate, è necessario:

  • Usare un panno asciutto e una buona qualità di lucido per mobili, per lucidare via i segni.
  • Rioliare i vostri mobili almeno una volta ogni sei mesi.

Suggerimento

Per mantenere lo stato dei vostri mobili in pino al meglio nel corso degli anni, evitate di posizionarli alla luce diretta del sole per periodi prolungati. Perché non dare una nuova disposizione al vostro salotto o camera da letto? Non solo questo impedisce al legno di pino di sbiadirsi, ma sarà anche rivitalizzante per la stanza.

Come pulire un tavolo di pino

Il pino è anche comunemente usato per fare tavoli da cucina o sala da pranzo. Di solito, questi sono verniciati per assicurarsi che essi siano resistenti all’acqua. È possibile pulire il vostro tavolo di pino verniciato rapidamente e facilmente con un panno umido e un detergente non abrasivo multisuperfice. Per evitare macchie permanenti:

  • Pulite le perdite non appena si verificano.
  • Utilizzate un sottopentola o delle stuoie sotto piatti caldi o cibi congelati.
  • Proteggete la superficie del tavolo con tovagliette o una tovaglia.

Come pulire i vecchi mobili di pino

I vecchi mobili in pino possono graffiarsi o macchiarsi nel corso degli anni. Ricordatevi di fare particolare attenzione quando si puliscono i mobili di pino antichi e seguite sempre le istruzioni sull’etichetta di qualsiasi prodotto. Per riportarli al loro stato migliore, è necessario:

  1. Strofinare il mobile con della fine carta abrasiva seguendo la venatura, per rimuovere eventuali vernici o accumuli di sporco e grasso.
  2. Riempire eventuali graffi o buchi con della buona pasta di legno appositamente prodotta per il pino, dovrebbe corrispondere al colore dei vostri mobili.
  3. Riapplicare la vernice, cera o olio in base alle preferenze.
  4. Lucidare con un panno morbido e asciutto.